18/05/2018

LA STRADA DELLE GALLERIE HA 100 ANNI. CE NE PARLA CLAUDIO RIGON

Venerdì 18 maggio alle ore 17.30, alla Biblioteca Internazionale “La Vigna” Claudio Rigon, che è stato il curatore della grande mostra del 2017 a Schio, ci parlerà della costruzione della strada delle gallerie in Pasubio. Lo farà servendosi delle fotografie scattate allora da alcuni degli ufficiali protagonisti di quell’impresa e ritrovate presso le famiglie, raccontandocele ricostruendo di ognuna contesto e storia. Sono molte, bellissime e vere, hanno la capacità di riportarci a quei momenti, ci comunicano il senso di un’epopea.

È un racconto, quello della costruzione della strada, che ha dell’incredibile. Pochi sanno infatti, per esempio, che i lavori della strada sono iniziati a fine gennaio, nel pieno cioè di uno degli inverni più freddi e nevosi del secolo, quello del 1916-17, quando sul Pasubio c’erano metri e metri di neve. Così come pochi sanno che non c’era in partenza un progetto, ma solo un’indicazione di massima perché, «data la natura rocciosa e frastagliata del terreno, totalmente sconosciuto e di cui non c’erano carte o rilievi, non era possibile stabilire preventivamente un tracciato».

Oggi, la strada delle gallerie, unica nel suo genere per come in essa sono venuti a unirsi storia, ingegno umano e grandiosità dei luoghi che attraversa, è divenuta una meta per migliaia e migliaia di escursionisti che vengono ogni anno a percorrerla, e da ogni parte d’Europa. È una delle eccellenze del nostro territorio, amata da tutti noi. Da opera della guerra è diventata un luogo della pace, una strada speciale, “un cammino”, cioè uno di quei percorsi che non sono più solo una via di accesso, un itinerario per arrivare a un luogo, ma sono diventati essi stessi il luogo, allo stesso tempo percorso e meta.

Ingresso libero.

Iscriviti alla Newsletter di La Vigna