I PROGETTI DI SVILUPPO DI "LA VIGNA"

 

I bibliofili sono quelli che non lasciano i libri fermi a dormire. La biblioteca deve essere viva, deve rendere un servizio. Il pubblico deve frequentarla. Guardare una vetrina di libri antichi e pregiati, è come subire la stessa emozione che prende un bambino davanti ad una ricca vetrina di pasticceria.

Avere un libro in mano porta un piacere, una sensazione straordinaria

Demetrio Zaccaria, fondatore della Biblioteca Internazionale "La Vigna"

 

Nel 1981 Demetrio Zaccaria lasciò in eredità al Comune di Vicenza un patrimonio di inestimabile valore culturale: la sua raccolta libraria, comprendente oltre 2500 opere antiche su viticoltura ed enologia, e il Palazzo Brusarosco Zaccaria, un edificio di stile neoclassico che nel corso del Novecento ha subito un intervento di riconsolidamento e restauro da parte dell'architetto Carlo Scarpa. La volontà di Zaccaria era molto precisa: fare in modo che altri potessero studiare sui libri che lui stesso aveva accuratamente selezionato e acquistato, gli stessi libri che gli avevano permesso di ampliare le proprie conoscenze sulle materie a lui tanto care, di entrare in contatto con esperti di fama internazionale e di ottenere importanti premi e riconoscimenti per gli studi che egli stesso pubblicò. 

Il Centro di Cultura e di Civiltà Contadina - Biblioteca Internazionale "La Vigna" venne fondato da Demetrio Zaccaria per conservare questo patrimonio librario di eccezionale valore, incrementarlo e renderlo fruibile, attuando al contempo progetti di studio e di valorizzazione, nonché di divulgazione delle conoscenze storiche, tecniche e scientifiche. 

A 40 anni dalla scomparsa dell'industriale e mecenate vicentino Demetrio Zaccaria, "La Vigna" propone 4 progetti di grande rilievo aventi lo scopo di dare nuovo slancio all'attività di valorizzazione delle raccolte della Biblioteca e della pregevole opera di Carlo Scarpa, portando al contempo a "La Vigna" le nuove tecnologie per darle una nuova veste di Biblioteca immersiva, dove le modalità di fruizione vengono riproposte in forma contemporanea con l’obiettivo di sperimentare nuove possibilità di approccio nell’epoca della rivoluzione digitale.

 

Iscriviti alla newsletter de La Vigna